Scroll to top

Google My Business, perché è importante averlo?

“Qualsiasi attività commerciale ha una componente essenziale: i clienti. Sono loro che fanno crescere un’azienda, ed è la loro passione per i vostri prodotti che rende gratificante l’esperienza di gestire un’attività. Per molti imprenditori, i clienti sono più che dei semplici avventori: sono true fan, sostenitori e amici. In altre parole, persone che contano davvero.

Grazie a Internet, sempre più aziende si mettono in contatto con nuovi clienti ogni giorno. Trovare una clientela fedele, tuttavia, può risultare difficile e richiede molto tempo. Vorremmo che le cose cambiassero. Ecco perché siamo lieti di presentare Google My Business, un modo semplice e gratuito per trovare e mettervi in contatto con nuovi clienti, ovunque voi siate.” (fonte: Google Small Business)

Che cos’è Google My Business?

Google My Business è un servizio che Google ha sviluppato per le aziende, soprattutto per le piccole realtà locali che hanno bisogno di comunicare con i loro clienti senza la possibilità di avere un sito web. Attraverso questo servizio, gli imprenditori possono parlare con i loro (potenziali) clienti.

Google My Business nasce nel 2014, come unione di una serie di servizi Google indipendenti tra loro. Questi servizi erano Google Maps, dove potevi trovare le aziende ma non altre informazioni su di esse, Google+ Business e Local, che invece servivano per parlare della propria azienda tramite post e dando informazioni come gli orari, i giorni di apertura, ecc.

Fu in particolare grazie a Google+ che l’azienda statunitense si rese conto che le attività avevano bisogno di interagire con i loro clienti, raccontargli ciò che facevano e promuovere il loro lavoro e i loro prodotti, oltre a rispondere alle domande e recensioni che gli venivano fatte.

È nato quindi Google My Business (GMB).

Da allora, sono stati fatti passi da gigante nel mondo della promozione online, con l’avvento dei social network e delle sponsorizzazioni, e non essere presenti su GMB è sinonimo di perdersi una fetta di mercato importante.

Immaginati, ad esempio, che una persona che non conosce il tuo negozio ti cerca su Google. Nel caso tu abbia il sito può trovare le informazioni che cerca, ma se non è curato o aggiornato non sarà utile visitarlo. Oppure una persona in vacanza a Rimini potrebbe cercare “ristorante di pesce sul mare” e trovare la tua scheda ottimizzata con l’indirizzo, il numero da chiamare e il menù.

Avere una pagina di Google My Business permette di avere in un solo luogo gli orari di apertura, il numero di telefono, l’indirizzo, il settore in cui operi con una descrizione della tua attività, i post che l’azienda stessa decide di pubblicare per dare aggiornamenti o fare promozioni, le domande dei clienti e le recensioni. E tutto questo completamente gratis.

Come lavorare con Google My Business?

  • Crea il tuo profilo GMB (qui la creazione guidata) e inserisci le informazioni utili sulla tua attività. Queste si aggiorneranno automaticamente su Ricerca, Maps e Google+
  • Aggiungi foto e video della tua attività, oltre che al virtual tour degli interni per aiutare i clienti a vedere chi sei e come lavori
  • Connettiti direttamente con i tuoi fan e clienti condividendo notizie, eventi e altri importanti novità
  • Mantieni aggiornate le tue informazioni di contatto e gli orari di apertura
  • Controlla le recensioni e rispondi con gentilezza e professionalità

Quali informazioni trovi su Google My Business?

La parte anagrafica vera e propria, con il nome dell’azienda, l’indirizzo, il numero di telefono e una descrizione breve di cosa si occupa l’azienda.

dati-azienda

I post, che assomigliano a quelli degli altri social network: foto, video, testo che hanno una durata di 7 giorni, dopo i quali vengono eliminati.

post-google-my-business

Le statistiche relative alla tua scheda, con informazioni riguardati a come le persone trovano la tua attività, quali sono le azioni che compiono sulla tua scheda (numero di telefonate, click sul sito web, apertura delle mappe, visualizzazioni dei post, ecc).

Le recensioni dei clienti con un numero di stelle che va da 1 a 5 e un commento. Alle recensioni negative bisogna rispondere con professionalità e chiarezza alla critica ricevuta. Ricordati che chiunque può leggere tali recensioni.

recensioni-google-my-business

Le foto e i video scattati dai tuoi clienti.

Leggi anche: Cosa fare per ottimizzare la scheda di Google My Business

I vantaggi di Google My Business

  • Strumento semplice, intuitivo e rapido, utile per coloro che hanno un’attività e desiderano essere trovati
  • È ottimo per le piccole realtà locali
  • È completamente gratis
  • Crea Brand Awareness, le persone sanno che esisti perché hanno trovato la tua azienda su Google
  • Migliori la tua presenza sul web e riesci a tenere sotto controllo le recensioni e le foto che le persone pubblicano
  • Dai informazioni sulla tua azienda tutte in un unico luogo
  • Aiuta il Local SEO, infatti avere una scheda GMB aiuta a posizionare la propria attività a livello organico locale
  • È ottimizzato per il mobile 
  • Nel caso di aziende strutturate con più sedi è possibile gestirle tutte insieme attraverso un unico indirizzo, oppure lasciare che ogni sede si gestisca da sé
  • Attraverso il profilo di Google My Business è possibile visionare e calcolare tantissime metriche, dalle visualizzazioni ai click, dalle chiamate alle richieste di indicazioni
  • Puoi pubblicare post per dare aggiornamenti, informazioni, parlare di nuovi prodotti, servizi e promozioni

In conclusione

Grazie a Google My Business hai la possibilità di presentare gratuitamente la tua azienda online, sfruttare nel modo sbagliato questo servizio significherebbe perdere molto in termini di visibilità e opportunità di business tramite Google.

Inoltre, all’interno della scheda è possibile ottimizzare contenuti e informazioni anche per ricavarsi un vantaggio SEO a livello locale, utile soprattutto per le piccole realtà che non possono o non sanno gestirsi un sito web.

È per questo che qualsiasi attività dovrebbe avere un profilo GMB, per il volume di visualizzazione dei dati e per la comodità di avere tutte le informazioni su un’azienda in un unico luogo.

Related posts